vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Descrizione generale

Marzabotto (antico nome etrusco Kainua), fondata nella seconda metà del VI sec. a.C., costituisce l’esempio più compiuto di urbanistica etrusca e dalla sua scoperta, avvenuta nel 1853, è sempre stata al centro dell’attenzione degli archeologi e del dibattito scientifico. Il Dipartimento è dunque erede di una antica tradizione di indagini e di studi che ha visto impegnate le personalità più insigni dell’archeologia bolognese e nazionale, da E. Brizio a G.A. Mansuelli. La cattedra di Etruscologia dal 1988 è presente con scavi sistematici a cadenza annuale ai quali partecipano studenti di ogni livello e preparazione. L’approccio didattico finalizzato alla formazione di archeologi si coniuga con la sperimentazione che fa di questo scavo storico il campo di applicazione di nuove tecnologie, specie nel campo della geofisica. Allo scavo si affianca una serie di attività di ricerca che contano anche sulla collaborazione fattiva con specifiche competenze di altri Dipartimenti (Scienze della Terra di Bologna e di Firenze) cui è affidatolo studio archeometrico e archeometallurgico dei materiali.