vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Storia e finalità scientifiche

Il Dipartimento di Storia Culture Civiltà (Archeologia, Antropologia, Orientalistica, Geografia, Storia), nasce nel 2012 dal processo di aggregazione dei Dipartimenti di Archeologia, di Discipline Storiche, Antropologiche e Geografiche, di Paleografia e Medievistica, di Storia Antica e di parte del Dipartimento di Studi Linguistici e Orientali.

Il Dipartimento svolge le funzioni relative alla ricerca scientifica e alle attività formative nell’ambito delle discipline e delle metodologie antropologiche, archeologiche, geografiche, storiche e storico-religiose dall’antichità all’età contemporanea, tra oriente e occidente.
Sono di competenza del Dipartimento: la storia politica, economica, istituzionale, sociale, religiosa, militare, culturale, delle idee e delle dottrine politiche; la decifrazione, l’interpretazione e l’edizione di fonti documentarie e di testi, considerati anche nelle loro forme di trasmissione e conservazione; l‘archeologia e la storia degli insediamenti e della cultura materiale; le discipline demoetnoantropologiche, la geografia umana, economica e politica.

Questa attività scientifica e formativa del Dipartimento si articola prevalentemente nei seguenti ambiti cronologici, spaziali e disciplinari:

-ricerca archeologica fra Antichità e Medioevo e tra Oriente e Occidente, con particolare riguardo all'insediamento in età preistorica e protostorica, al paesaggio urbano e rurale nell'Antichità e nel Medioevo, agli aspetti economici e sociali e alle produzioni artistiche e artigianali

-ricerca storica relativa all’età antica, medievale, moderna, contemporanea, del mondo occidentale e delle civiltà orientali e dell’Africa, con particolare riguardo all’epigrafia, alla numismatica, alla papirologia, alla paleografia, alla diplomatica, all’archivistica; alla storia politica, economica, sociale, culturale, militare, alle relazioni internazionali, alle questioni di genere, alle scienze storico-religiose, ai modelli storiografici. La ricerca si esercita sulle diverse dimensioni spaziali dei sistemi storici, dal locale al nazionale al continentale al globale, e guarda alle loro dimensioni materiali, istituzionali, ideali, di pensiero politico, di mentalità, di spiritualità

-ricerca antropologica come lavoro sul campo e come antropologia storica, con particolare riguardo all’analisi dei dinamismi socioculturali di livello locale e globale, ai processi politici, religiosi e alle istituzioni medico-sanitarie in contesti che vanno dall’Africa alle Americhe, all’Asia, all’Europa moderna e contemporanea

-ricerca geografica con particolare riguardo al campo della geografia umana nei suoi diversi ambiti (storico, urbano, economico, politico, del paesaggio, della pianificazione, delle lingue), della cartografia (dalla cartografia storica ai GIS) e dell’analisi spaziale.

Questa attività di ricerca e la correlata attività didattica vengono impostate, affrontate e svolte con speciale attenzione a forme di interdisciplinarità e al mantenimento e allo sviluppo di relazioni internazionali, sia per i docenti che per gli studenti.